Numerose le librerie coinvolte nel progetto. Clicca qui per approfondire 

Per le librerie interessate al progetto una lettera di presentazione:

Caro libraio,
 
Il panorama editoriale italiano si sta modificando con l’ingresso dei libri digitali (e-book) acquistabili su store (librerie) online e i dati indicano un timido ingresso destinato a crescere anche nel mondo della scuola, dove è già previsto l’ingresso dei libri scolastici in formato digitale, tale da far prevedere una richiesta sempre più ampia di titoli in formato e-book. Sysform Editore realizza e commercializza libri in formato digitale (e-book) nativo (non esistono in cartaceo) con un catalogo di testi per il mondo della formazione degli insegnanti e degli educatori e con libri per adolescenti e per bambini.
 
La caratteristica dei testi è determinata soprattutto dalla ipertestualità (video, audio, link esterni) che rendono i prodotti editoriali non antagonisti del libro cartaceo ma un’occasione di lettura differente. Per questo motivo Sysform Editore ritiene che le librerie rappresentino il luogo fisico dove poter acquistare anche e-book e che i librai rimangono punti di riferimento per i clienti che sono interessati anche alle nuove produzioni editoriali in formato digitale.
Abbiamo quindi attivato e presentato in esclusiva alla Fiera del libro di Torino un progetto di collaborazione con le librerie denominato
 
Smart e-book: gli e-book sullo scaffale

ora gli e-book li trovi anche in libreria

.
Info
Perchè non mangi la minestra? (Serenella Presutti) Stampa E-mail
Lunedì 02 Maggio 2011 08:09

 

I bambini covano molto spesso “antipatie” verso alcuni cibi, soprattutto quelli più “sani” come le verdure, che altro non sono che lo sviluppo di una inadeguata relazione educativa sull’alimentazione.
Questo lavoro nasce come una rielaborazione di percorsi sperimentati sul campo, come Docente e come Formatrice nella Scuola dell’infanzia e Primaria, per circa quindici anni. Nasce da una ricerca personale oltre che professionale sul tema “educazione alimentare”, partendo dalle paure e dai sentimenti dei bambini che ho cercato di affrontare anche in realtà quotidiane abbastanza complesse.
L’approccio è psicopedagogico e non certo da “medico nutrizionista”, anche se il mio percorso educativo ha dovuto necessariamente confrontarsi con le letture scientifiche su queste problematiche. Infatti, quando noi adulti possiamo escludere altre cause (allergie o intolleranze) perché abbiamo approfondito il “caso” del rifiuto anche ostinato di minestre e affini, dovremmo necessariamente chiederci il perché di tanta resistenza partendo dai nostri atteggiamenti e comportamenti, alimentari e non, assunti nei confronti dei bambini.
Ho provato a rielaborare questo ebook in tre “mosse”…che suggerisco anche a chi legge, non certo come fosse una ricetta, ma piuttosto come una condivisione di esperienze.
 La prima “mossa” riguarda noi adulti: documentarsi ed impegnarsi per mangiare bene, acquisendo comportamenti alimentari corretti, magari ri-educando il nostro gusto orientandoci verso modalità che meglio garantiscano la qualità di cosa assumiamo nei nostri pasti, sia nelle materie prime che nelle modalità del mangiare. Il “km 0”, per esempio, come la coltivazione biologica sono scelte che in molti hanno affrontato in nome di un miglioramento della qualità della vita e del benessere, come anche il contenimento dei consumi a quelli più propriamente stagionali.
Noi adulti non possiamo continuare ad ignorare questi aspetti nelle scelte che portiamo a tavola, se vogliamo educare davvero le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e al risparmio energetico.
La seconda “mossa” è chiedere ai bambini “il perché”: aiutarli ad esprimere paure e sentimenti verso il cibo è un modo infallibile per aiutarli a diventare consapevoli. L’animismo infantile, come ci dice Piaget, riesce infatti a personalizzare anche quello che si mangia e la minestra può diventare un “mostro” cattivo da sconfiggere… oppure da smascherare !
La terza “mossa” passa attraverso il gioco e lo sdrammatizzare: la dimensione ludica è quella in cui vive il bambino e con la quale conosce la realtà che lo circonda. Giocare con il cibo può essere una cosa maledettamente seria ...e può anche essere forse la carta vincente per imparare a mangiare sano.
PROVARE PER CREDERE!
 

 

.
 

eBook Store

Scegli/Acquista il tuo e-Book

Servizi agli Editori

Dal libro cartaceo all'ebook

Servizi per gli Editori

 

Smart e-book

Gli e-book in libreria

Visita...

Rivista telematica di percorsi per l'integrazione


Promozione di Sistemi Formativi


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione di approfondimento cliccando su Cookies Policy. Per approfondimenti Cookies Policy.

Accetto i cookies