EsterinaCastaldo Stampa
Mercoledì 20 Ottobre 2010 17:22

 

Fin da piccola sono stata sempre decisa su quello che avrei fatto da grande… Ero piccolina e tutti mi dicevano che il mio sogno di diventare “dottoressa” era solo passeggero. Ma quella piccolina era anche molto testarda e niente e nessuno le avrebbe fatto cambiare idea!!!
A 19 anni ho lasciato la mia città e mi sono trasferita a Roma per poter studiare e per far sì che il mio sogno potesse diventare realtà. Ho fatto il test per medicina e una volta superato quando ascoltavo le lezioni sentivo che mi mancava qualcosa… io volevo aiutare le persone a stare meglio, a non soffrire, volevo seguirle passo dopo passo verso la ripresa… i medici visitano, ti fanno la diagnosi, ti danno una cura e poi se stai meglio non li rivedi più. Io non volevo che fosse così; non immaginavo questo quando volevo essere una “dottoressa”. Così ho deciso di prendere informazioni sulle professioni sanitarie e l’anno dopo ho fatto il test per il corso di laurea in Logopedia. Sono stati 3 anni stupendi caratterizzati da lezioni e tirocini molto interessanti.
Dopo la laurea ho iniziato a lavorare presso un centro di riabilitazione in qualità di collaboratrice e anche come libera professionista.
Il campo d’azione del Logopedista è molto ampio, ma io non amo chi si crede una “tuttologa”, io ho scelto i miei ambiti, quelli su cui mi voglio e mi sto specializzando per fare al meglio il mio lavoro. Amo lavorare con i bambini, da loro c’è sempre da imparare! Mi stupisce tutto quello che dicono e la facilità con cui lo dicono. In particolare lavoro sulla Dislessia e sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento (oltre alla dislessia anche discalculia, disgrafia e disortografia).
L’altro campo che mi affascina è la neuro riabilitazione degli adulti (post ictus, traumi cranici, problematiche della voce), anche se sono molto difficili da gestire… a differenza dei bambini che stanno via via acquisendo le tappe dello sviluppo linguistico e comunicativo, gli adulti si rendono conto che non saranno più le stesse persone e che hanno “perso” l’uso del linguaggio.
 
vedi curriculum

 

.
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione di approfondimento cliccando su Cookies Policy. Per approfondimenti Cookies Policy.

Accetto i cookies